Riccardo Michelutti a Fantalica

Riccardo Michelutti a Fantalica

Nuovo insegnante di recitazione teatrale all’Associazione Fantalica

Al gruppo di docenti di recitazione composto da Vittorio Attene, Andrea Pennacchi e Maria Virgillito per l’anno 2017 si aggiunge Riccardo Michelutti.

Conosciamolo insieme

riccardo michelutti a FantalicaRiccardo Michelutti si diploma come attore nel 1994 presso l’Accademia Naz. d’arte drammatica “Silvio D’Amico” di Roma.

Tra le varie esperienze televisive ha lavorato  come attore in:

-“Ama il tuo nemico 2”. Regia di D.Damiani (ruolo Salvatore).

-“Via Zanardi 33”. Regia di A. De Leo (ruolo Mario).

Tra le varie esperienze teatrali ha lavorato  come attore  nello spettacolo:

-“Il dolce suono di Dino Campana”. Regia di I. Ghione. Teatro “Ivelise”, Roma.

-“La Betia”di Ruzzante. Regia di G.De Bosio. Teatro “Romano” -Verona.

-“I due gemelli veneziani” di C.Goldoni. Regia di V.Zernitz. -Teatro “Vascello”, Roma.

-“Le quattro stagioni di A.Vivaldi”. Regia di A. Conte. Teatro “La Tosse”, Genova.

 

Ha presentato il concerto in memoria di Padre Scrosoppi, presso la  “Sala Nervi” del Vaticano.

Ultimamente tra le esperienze nell’ambito del  doppiaggio ha dato voce ad uno dei personaggi del documentario “Sri Lanka una nuova alba” regia di Thomas Wild  Turolo.

Ha collaborato come insegnante di dizione presso l’Accademia d’arte drammatica “Nico Pepe” di Udine e come insegnante di interpretazione presso la scuola di teatro “A. L’Avogaria” di Venezia.

Attualmente  collaborando a Vicenza con  l’Associazione teatrale “Theama Teatro”  insegnando presso il teatro Bixio e dirige la compagna del “Teatro Improprio”associata presso il teatro “San Marco” di Udine.

 

Riccardo vi aspetta sabato 28 gennaio alla lezione aperta di recitazione teatrale. Prenota la tua lezione

Una nuova proposta per la formazione teatrale – YORICK

Il nuovo anno sociale di Fantalica porta molte novità nel modo dei corsi di recitazione vi presentiamo la formazione teatrale – YORICK

“ YORICK – Officine Teatrali ”
è la risposta per chi cerca serietà, professionismo e una visione per calcare le scene teatrali.

La didattica teatrale nel Veneto ha un’anima divisa tra un’alta qualità professionale ma, purtroppo, relegata a poche realtà.
Altro legame lo si può trovare con una diffusa rete di scuole (legate per lo più a piccole o grandi associazioni che si occupano di teatro a livello amatoriale).

Nel tempo quest’ultima realtà è diventata polo di riferimento per quanti volessero avvicinarsi al teatro sia in maniera semplicemente ludica sia in maniera semiprofessionale creando un movimento di interesse rispetto all’arte della recitazione.
Possiamo dire quindi che è proprio il Veneto a spiccare, tra le più alte regioni di tutta Italia.

Da queste considerazioni l’associazione Fantalica ha sentito la necessità di portare nella formazione teatrale una proposta nuova che si pone nel mezzo tra il professionismo e l’amatoriale: che faccia da spartiacque tra quella formazione più prettamente divulgativa, di passatempo, e una formazione che si avvicini negli intenti, per impegno, tempo e programmi, alle accademie teatrali nazionali. (Vedi il progetto completo dell’associazione).

LE DISAVVENTURE DI SIR JOHN FALSTAFF – spettacolo teatrale

LE DISAVVENTURE DI SIR JOHN FALSTAFF – spettacolo teatrale

 

L’Associazione Culturale Fantalica
all’interno della Piccola Rassegna Teatrale

Piccola Rassegna Teatralepresenta

LE DISAVVENTURE DI SIR JOHN FALSTAFF

(liberamente ispirato a “The merry wives of Windsor”)

Regia di Maria Virgillito

 

8 giugno 2018
Ore 21.00
Sala Teatro Associazione Fantalica

 

Spettacolo finale del corso di recitazione teatrale avanzato

 

“Benvenuti a Windsor, la provincia. Se non ti dà da fare, ti uccide. O xè la noia, o xè la provincia.
Qui a … Windsor si danno tutti un gran daffare: gai, spensierati persino, ma no buoni …
Qui nell’operoso … Sudovest, locomotiva di Britannia, siamo operosi, gaudenti e mona, ma buoni no. Disperati, tanto…”

Windsor e i suoi abitanti diventano occasione per raccontare le disavventure di tutti i Falstaff di oggi, uomini senza appartenenza , che colgono ogni occasione per portare avanti i loro affari.

Ma il destino ride beffardo e non mancheranno divertenti sorprese …
Che scherzi avranno in serbo, le due amiche di Windsor ed i loro corrispettivi mariti, per Sir John Falstaff?

 

INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE (POSTI LIMITATI).

 

Personaggi:

JOHN FALSTAFF: Francesco Bicciato

ANNA QUICKLY: Martina Raule

MR GIORGIO PAGE E MRS MARGHERITA PAGE: Marcello Destro e Amelia Bertolaso

MR FRANCO FORD E MRS ALICE FORD: Andrea Baggio e Isabella Pegoraro

SOLDATO DI FALSTAFF: Marco Segato

 

Per maggiori info

 

WORKSHOP di Espressione Corporea

L’associazione Fantalica promuove, il 12 e 13 maggio, un WORKSHOP di Espressione Corporeache guida il partecipante verso una maggiore consapevolezza sulle sue potenzialità comunicative grazie al corpo ed iniziare a padroneggiare consapevolmente tale strumento.

Descrizione

Ovviamente il corpo è per l’attore uno degli strumenti principali d’espressione. È noto inoltre come la comunicazione non verbale abbia delle caratteristiche primordiali e inequivocabili, il corpo infatti difficilmente mente. Un lavoro sul rendere consapevole l’allievo attore sulle potenzialità comunicative del corpo, iniziare a padroneggiare consapevolmente tale strumento, è uno dei miei obbiettivi principali di questa proposta laboratoriale.
È noto come il grande Jerzi Grotowski ponesse in grande rilievo il lavoro sul corpo e come lungamente abbia lavorato per cercare una organicità delle azioni sceniche formando degli attori in alcuni casi atletici ma in grado di rimanere spontaneamente collegati al mondo esterno, alle persone, agli oggetti.

Obiettivi

Appropriarsi degli strumenti base dell’attore e del suo corpo nello spazio scenico.

Attività proposte

Riscaldamento:
Attività aerobiche strutturate in una visione che permetta costantemente la padronanza dello spazio disponibile e le relazioni con i partecipanti.
Riscaldamento delle articolazioni e individuazione di tensioni da sciogliere. Esercizi fatti sul posto partendo dagli arti inferiori a salire fino a collo/testa.
Esperienze del corpo sulla scena:
Come un corpo comunica in scena,il corpo che si fa strumento di comunicazione, le parti del corpo legate al pensare, il sentire ed il volere e utilizzo consapevole di queste parti in scena.
Cerchi d’attenzione da quello più piccolo/intimo a quello più vasto/esternalizzato.
Sezioni di lavoro legate all’uso del peso del corpo, amplificazione nel proprio corpo di stimoli esterni, prese, cadute.
Sviluppo di brevi partiture fisiche a tema o libere.
Ricerca sui parametri del movimento ( ampiezza,velocità, frequenza, intensità) con il conseguente mutare del significato del gesto nel cambiare questi parametri.
Lavoro sulla ricerca della neutralità del corpo e controllo dei muscoli.
Ricerca attraverso improvvisazioni sul raggiungimento di uno stato emotivo partendo da pura attività fisica e viceversa sondare come uno stato emotivo possa condizionare la postura fisica.
Sperimentazione sulle potenzialità espressive del corpo escludendo l’espressione facciale.
Esercizi atti ad amplificare l’azione corale in scena.

Destinatari

Chi desidera approfondire la propria preparazione attoriale

Numero partecipanti: minimo 8 massimo 14
Durata: 2 giornate / 16 ore
Orario: dalle 09.00-13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Per partecipare è necessario iscriversi versando il contributo all’Associazione Culturale Fantalica.

Per informazioni:

Associazione Cuturale Fantalica
via giovanni Gradenigo, 10 – Padova
049.2104096 – 348.3502269
fantalica@fantalica.com
http://www.fantalica.com

WORKSHOP Vocale per Attori

L’associazione Fantalica promuove, il 21 e 22 aprile, un WORKSHOP Vocale per Attori, che guida il partecipante nella creazione di una nemesi, sia che si tratti di un uomo, di una situazione, un ambiente e la realizzazione di una piccola storia a fumetti che veda la nemesi in azione.

Descrizione

Il lavoro vocale richiede un alto grado di versatilità e attenzione ai dettagli. La voce è un elemento essenziale della performance di un attore e anche una componente determinante della comunicazione quotidiana. Essa utilizza il corpo e il respiro per liberarsi ed è fondamentale comprenderne il suo funzionamento e sapere come usarla al meglio.
In questo corso si lavorerà per ottenere una migliore comprensione di come funziona la voce, di come respirare, radicarsi e acquisire maggiore sicurezza ed efficacia nel suo utilizzo.

Obiettivi

• Fornire conoscenze di base sulla fisiologia del corpo umano, in relazione al respiro, alla voce, alla parola.
• Esplorare competenze nella conoscenza, comprensione e applicazione degli strumenti nella voce e nella parola.
• Esplorare e applicare la teoria appresa in un contesto attoriali.
• Sviluppare abilità pratiche
• Sensibilizzare alla consapevolezza del processo vocale.
• Approfondire conoscenze e abilità che facilitino gli attori alla realizzazione del loro potenziale.
• Promuovere un più alto livello di consapevolezza personale

Attività proposte

Training fisico propriocettivo
• La formazione dell’attore si concentra su tutti i suoi strumenti: voce, mente, corpo ed emozioni.
Destrezza intellettuale e capacità di lavorare con il testo, una forte consapevolezza e presenza fisica è cruciale per l’attore professionista, mentre non possiamo andare lontano senza una solida tecnica vocale.
Respirazione
• La consapevolezza e il controllo del respiro è estremamente importante per gli artisti, sia che si trovino in prova o sul palco. Il controllo del respiro influenza il ritmo, il volume e la velocità dell’eloquio.
Riscaldamento ed emissione vocale
• Essere un attore significa avere il pieno controllo non solo del proprio corpo, ma anche delle dinamiche della voce. Il grande potenziale dell’attore deriva dall’imparare a comandare l’attenzione e il carisma attraverso la voce, il controllo e la cura di questo strumento di lavoro vitale.
Espressività vocale
• Recitare è molto più che memorizzare delle battute. È, in gran parte, interpretare una sceneggiatura e personificare un personaggio, renderlo reale. L’attore ha bisogno di vivere, respirare e capire dal vero il proprio personaggio. E prima che il pubblico riceva il messaggio, l’attore decide il modo in cui dare vita a quel messaggio. La voce, l’enfasi, il tono e l’umore influenzeranno il modo in cui il pubblico ne interpreta il suo significato.

Destinatari

Il seminario è progettato per fornire un livello introduttivo di formazione tecnica nella disciplina vocale applicata al teatro. L’intento principale è quello di offrire gli strumenti vocali di base da poter essere applicati nei ruoli recitati.
Progettato per studenti di recitazione, aspiranti attori. È altresì aperto a cantanti e a coloro che fanno un utilizzo professionale della voce.

Numero partecipanti: minimo 8 massimo 14
Durata: 2 giornata / 16 ore
Orario: dalle 9:00-13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Per partecipare è necessario iscriversi versando il contributo all’Associazione Culturale Fantalica.

Per informazioni:

Associazione Cuturale Fantalica
via giovanni Gradenigo, 10 – Padova
049.2104096 – 348.3502269
fantalica@fantalica.com
http://www.fantalica.com