OpenDay – Fantalica Aperta 6 aprile 2019

Per far conoscere maggiormente le attività proposte per il periodo primaverile, l’Associazione Culturale Fantalica propone ai soci e a tutti gli interessati, una giornata OpenDay – Fantalica Aperta con spettacoli, mostre e laboratori gratuiti che avranno come elemento comune la volontà di sensibilizzare all’arte e all’utilizzo creativo e consapevole del proprio tempo libero, hobby o passione. L’associazione Fantalica spazia tra tantissime discipline artistiche diverse: recitazione teatrale e cinematografica, disegno e pittura, scrittura creativa, taglio e cucito, fotografia, danza, comunicazione, dizione e di fumetto.

OpenDay – Fantalica Aperta 6 aprile 2019

RECITAZIONE TEATRALE E CINEMATOGRAFICA – Continua la proposta di percorsi sulla recitazione. Caratteristica di tutti questi percorsi sulla recitazione è quella di potersi avvicinare a questa bellissima forma d’arte in modi diversi, a seconda delle proprie aspirazioni. L’associazione Fantalica, negli anni, ha sviluppato diversi percorsi specifici per ogni livello di passione. Potrete trovare un percorso dedicato a chi, non avendo mai sperimentato questa forma d’arte, vuole avvicinarsi ad essa per conoscerla e sperimentarla, percorsi condotti da diversi attori dedicati a chi, ha scoperto la sua passione verso l’arte della recitazione, e desidera coltivare questa espressione nel suo tempo libero, ed infine un nuovissimo percorso a chi aspira realizzare questa forma d’arte in modo professionale.

All’evento dell’openday tutti potranno partecipare a delle lezioni aperte e gratuite grazie alle quali sarà possibile conoscere e sperimentare i diversi approcci alla recitazione, tutti veramente interessanti ma anche divertenti.

Così è (se vi pare)

L’Associazione Culturale Fantalica
presenta
con la collaborazione dell’Associazione Artistica Teatro delle Ortiche
lo spettacolo teatrale


Così è (se vi pare)

sabato 23 febbraio
ore 21.00
Teatro Polivalente Don Bosco, Pd

Così è se vi pare - Pirandello

“io sono colei che voi credete io sia”

“Esiste la verità assoluta? Esiste una visione unica e certa della realtà?

E’ una domanda antica. Sui grandi dubbi che essa genera è fondata una delle opere più significative della drammaturgia contemporanea.”

Così è se vi pare - Pirandello

Con questa particolarissima regia Vittorio Attene rielabora la messa in scena di questo testo, sostenuto dall’interpretazione e collaborazione degli attori della compagnia del Teatro delle Ortiche.
Saranno introdotti elementi comici e inaspettate suggestioni. Ciò allo scopo di togliere quello strato di polvere che spesso allontana il pubblico dai testi di Pirandello.

All’interno della rassegna teatrale “Su il Sipario”: al teatro Don Bosco di Padova, “Così è se vi pare” è uno spettacolo che vuole mettere in evidenza quanto la realtà possa essere percepita da ciascuno in modo diverso; e ciò anche dagli stessi spettatori che, alla fine decisamente a sorpresa dello spettacolo, saranno indotti a riviverne e considerarne il messaggio.

Quest’opera è anche di grande attualità in questa società voyeuristica, in cui tutti credono di possedere e dominare la realtà, forse perché solo così riescono a superare la paura della solitudine e dell’annullamento. Insomma, è un viaggio introspettivo che ci induce al dubbio e ci obbliga a considerare la complessità di ciò che sta dietro ad ogni essere umano, al suo vissuto, alle sue maschere, evidenziando quanto sia ardua, se non impossibile, una vera comprensione tra gli uomini.

Uno spettacolo teatrale che vede coinvolti alcuni allievi dell’Accademia Teatrale YORICK – OFFICINE TEATRALI.

  • DOVE
    Teatro Don Bosco
     Via San Camillo de Lellis, 4
  • QUANDO
    Il 23/02/2019
    Inizio spettacoli ore 21.00
    apertura biglietteria ore 20.00
  • PREZZO
    intero euro 8; ridotto euro 7 (13/16 anni – over 65);
    studenti euro 5, previa presentazione del badge

YORICK- OFFICINE TEATRALI – Il “lavoro” dell’Attore

YORICK – OFFICINE TEATRALI – Il “lavoro” dell’Attore
PARTE PRIMA
Un lavoro sensoriale per imparare a scavare dentro se stessi, attraverso varie tecniche ed esercizi.

 

Come molti di voi sapranno l’Associazione Culturale Fantalica ha aperto, con la stagione 2018-2019, le porte di una nuova Accademia Teatrale: Yorick-Officine Teatrali.
Yorick vuole essere un nuovo modo di concepire l’arte attoriale nel territorio veneto: si rivolge alle varie fasce d’età (dai 18 anni in su) e mira a rendere i suoi allievi degli attori professionali.

Attori che conoscano e rispettino le regole del teatro e che sperimentino davvero quanta fatica e passione ci vogliono per diventare degli Attori con la “A” maiuscola.

Da più di cinque mesi i nostri allievi stanno entrando sempre più “nella parte” del vero attore teatrale, e come ogni “buon attore” stanno imparando a scavare dentro se stessi, attraverso varie esercizi, tra cui il lavoro sensoriale.

Il lavoro sensoriale è uno strumento molto utile per far crescere e dar struttura e corpo alla formazione dell’attore: ne amplifica le capacità di immaginazione e permette all’attore stesso di avere elementi importanti da sfruttare per rendere al meglio la rappresentazione di un personaggio.
E’, per usare le parole di Stanislavskij, un insieme di mezzi consci per attivare l’inconscio.

Giù in fondo al mare – Spettacolo teatrale

Giù in fondo al mare – Spettacolo teatrale

 

L’Associazione Culturale Fantalica

presenta

2 giugno 2018
Ore 21.00
Sala Teatro Associazione Fantalica

 

GIÙ IN FONDO AL MARE

GIÙ IN FONDO AL MARE - spettacolo teatrale

(liberamente ispirato a “Il bar sotto il mare” di Stefano Benni)

Regia di Riccardo Michelutti

Spettacolo finale del corso di recitazione teatrale avanzato

GIÙ IN FONDO AL MARE - spettacolo teatrale

DESCRIZIONE:

Camminando per il molo verso sera, uno straniero viene attratto da una donna dalla gardenia all’occhiello: la morte.
Questa inaspettatamente si tuffa in mare.
Attratto da lei lo straniero la segue in acqua e nel fondale marino si ritrova nel bar di una nave affondata.

Il barista accoglie i due sconosciuti e li invita assieme a tutti gli avventori presenti a raccontare delle storie.
Mentre tutti raccontano si rendono conto di vivere in una sorta di bolla, in una dimensione fuori dal tempo, non sapendo più chi sono o se saranno.

 

INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE (POSTI LIMITATI).

 

Attori: Sara Tramarin, Federico Annunziata, Mariluna Busà Casotto, Debora Michieletto, Stefano De Dionigi, Morena Garbin.

Le musiche verranno eseguite da una musicista che sarà in scena con gli attori.

 

Data Incontro: sabato 2 giugno 2018

Dove: Via Giovanni Gradenigo, 10 – 35131 Padova – Zona Portello

Orario: inizio spettacolo ore 21:00

Durata: 1 ora e un quarto circa

per maggiori info

 

Riccardo Michelutti a Fantalica

Riccardo Michelutti a Fantalica

Nuovo insegnante di recitazione teatrale all’Associazione Fantalica

Al gruppo di docenti di recitazione composto da Vittorio Attene, Andrea Pennacchi e Maria Virgillito per l’anno 2017 si aggiunge Riccardo Michelutti.

Conosciamolo insieme

riccardo michelutti a FantalicaRiccardo Michelutti si diploma come attore nel 1994 presso l’Accademia Naz. d’arte drammatica “Silvio D’Amico” di Roma.

Tra le varie esperienze televisive ha lavorato  come attore in:

-“Ama il tuo nemico 2”. Regia di D.Damiani (ruolo Salvatore).

-“Via Zanardi 33”. Regia di A. De Leo (ruolo Mario).

Tra le varie esperienze teatrali ha lavorato  come attore  nello spettacolo:

-“Il dolce suono di Dino Campana”. Regia di I. Ghione. Teatro “Ivelise”, Roma.

-“La Betia”di Ruzzante. Regia di G.De Bosio. Teatro “Romano” -Verona.

-“I due gemelli veneziani” di C.Goldoni. Regia di V.Zernitz. -Teatro “Vascello”, Roma.

-“Le quattro stagioni di A.Vivaldi”. Regia di A. Conte. Teatro “La Tosse”, Genova.

 

Ha presentato il concerto in memoria di Padre Scrosoppi, presso la  “Sala Nervi” del Vaticano.

Ultimamente tra le esperienze nell’ambito del  doppiaggio ha dato voce ad uno dei personaggi del documentario “Sri Lanka una nuova alba” regia di Thomas Wild  Turolo.

Ha collaborato come insegnante di dizione presso l’Accademia d’arte drammatica “Nico Pepe” di Udine e come insegnante di interpretazione presso la scuola di teatro “A. L’Avogaria” di Venezia.

Attualmente  collaborando a Vicenza con  l’Associazione teatrale “Theama Teatro”  insegnando presso il teatro Bixio e dirige la compagna del “Teatro Improprio”associata presso il teatro “San Marco” di Udine.

 

Riccardo vi aspetta sabato 28 gennaio alla lezione aperta di recitazione teatrale. Prenota la tua lezione